Regione Lombardia: Novità in materia di Emissioni in Atmosfera

Regione Lombardia, con la DGR n.983 del 11.12.2018, ha disciplinato le attività cosiddette “in deroga”, ridisegnando la normativa in materia di attività con emissioni scarsamente rilevanti al fine di semplificare e razionalizzare la normativa esistente.

La nuova delibera individua:

  1. l’elenco delle attività soggette a tale regime autorizzativo;
  2. i criteri e le procedure per l’adesione all’autorizzazione generale;
  3. le modalità di trasmissione della domanda di adesione, di modifica e di comunicazione amministrativa.

Di seguito le principali novità introdotte:

  • Estensione delle attività in deroga: sono state introdotte nuove tipologie di attività/impianti (Medi impianti di combustione, Lavorazione dei materiali lapidei, Taglio laser su materiali diversi dalla carta e tessuti, Nobilitazione di filati, tessuti o prodotti tessili in generale, Lavorazione del vetro) ed è stata incrementata la soglia di alcune attività esistenti (es. pressofusioni con utilizzo di metalli e leghe da 35 a 110 ton/anno), assorbendo tra le attività in deroga le attività/impianti “semplici”: sarà possibile presentare domanda di adesione all’autorizzazione generale solo nel caso in cui sia stato adottato o aggiornato l’allegato tecnico di riferimento;
  • possibilità di aderire all’autorizzazione, per specifiche attività esplicitamente individuate, anche nel caso di stabilimenti già autorizzati “in via ordinaria”;
  • Estensione della durata della autorizzazione a 15 anni dalla data di adesione; tale durata si applica retroattivamente anche alle attività autorizzate ai sensi della DGR 8832/2008;
  • Modifica delle condizioni di esclusione dalla possibilità di avvalersi del regime delle autorizzazioni in deroga in caso di utilizzo di miscele o sostanze “classificate”;
  • Caricamento dei dati di autocontrollo sull’applicativo AIDA 2.0 gestito da ARPA Lombardia, nel 2019 in via sperimentale: fino al completo avvio del dispositivo i risultati degli autocontrolli dovranno essere tenuti a disposizione delle Autorità Competenti e di Controllo;
  • Trasmissione della domanda di adesione in modalità telematica al SUAP, utilizzando la piattaforma messa a disposizione dallo Sportello.

Attività con emissioni scarsamente rilevanti
I gestori degli stabilimenti in cui sono presenti esclusivamente attività/impianti con emissioni scarsamente rilevanti non sono più tenuti alla comunicazione, al Comune di competenza, di messa in esercizio o avvio di attività.

Hai bisogno di maggiori informazioni? Contattaci!
Dott. Raffaele Traina raffaele.traina@societadiprevenzione.it M. +39 3271486693

Riferimenti normativi:
Il BURL (n.51 – Serie Ordinaria del 18.11.2018) con cui è stata pubblicata la DGR 11 dicembre 2018, n.983 è disponibile a questo link