Il Testo Unico si aggiorna

Il Ministero del Lavoro ha diffuso la nuova versione del Testo Unico per la salute e sicurezza sul lavoro, aggiornata a gennaio 2019 con le modifiche apportate dal “Decreto Sicurezza” e dalla Legge di Bilancio.

Tra le principali novità introdotte è presente l’aumento delle sanzioni: la Legge di Bilancio 2019 aumenta infatti del 10% gli importi sanzionatori – amministrativi o penali – per il mancato rispetto delle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro (D.Lgs. n. 81/2008). La maggiorazione è del 20% se, nei tre anni precedenti, il datore di lavoro è stato destinatario di sanzioni amministrative o penali per gli stessi illeciti.

Ma quali sono le violazioni di carattere generale che espongono a rischio di sanzione? Ecco le principali:

  • Mancata elaborazione del documento di valutazione dei rischi (DVR);
  • Mancata elaborazione del Piano di Emergenza ed evacuazione;
  • Mancata formazione ed addestramento;
  • Mancata costituzione del servizio di prevenzione e protezione e nomina del relativo responsabile (RSPP);
  • Mancata elaborazione piano operativo di sicurezza (POS);


La tua Impresa è adempiente alla normativa? Contattaci per un’analisi gratuita!
Dott. Raffaele Traina raffaele.traina@societadiprevenzione.it M. +39 3271486693

Link utili
Testo unico per la salute e sicurezza sul lavoro – Nuova versione aggiornata a gennaio 2019